Suggerimenti utili per una corretta alimentazione

alimentazione.jpg

La strada verso la riabilitazione dopo l’intervento passa anche attraverso ad una corretta alimentazione. Questo non significa che vivere con la stomia implichi specifiche restrizioni alimentari: tutti, infatti, dovremmo seguire una dieta equilibrata.

A meno che il tuo operatore sanitario di fiducia non ti abbia espressamente sconsigliato l’assunzione di determinati alimenti, non c’è ragione per la quale tu debba eliminare alcuni cibi. Semmai, molto importante, soprattutto nell’immediato post-operatorio, è reintrodurre nella tua dieta gradualmente gli alimenti, in piccole quantità. In questo modo potrai riscontrare subito eventuali problemi (per es. produzione di gas) e prendere semplici accorgimenti. Tra questi, ce ne sono alcuni che valgono sempre, indipendentemente dal tipo di stomia:

  • non saltare i pasti: cerca di consumarli ad orari regolari;
  • bevi molto, soprattutto in caso di ileostomia, per evitare rischi di disidratazione. Quantità suggerita, circa 2 litri al giorno;
  • mastica bene il cibo: in questo modo gli alimenti risulteranno più facili da digerire;
  • non coricarsi dopo i pasti;
  • in caso di diarrea evitare gli alimenti che hanno effetto stimolante sulla peristalsi come brodo di carne, insaccati, uva, fichi, latte, formaggi fermentati, caffè, alcolici, verdura;
  • in caso di stipsi mangiare almeno 30 gr di fibre al giorno, verdure cotte o crude, alimenti integrali e bere molta acqua.

Infine, più che delle vere e proprie regole, ci sono alcune indicazioni alimentari che variano in base al tipo di stomia: in ogni caso, se hai dubbi o desideri avere maggiori informazioni, non esitare a rivolgerti al tuo operatore sanitario di fiducia.

Suggerimenti in caso di colostomia

Alimenti consigliati:

  • pane, pasta, riso, cereali
  • pesce, carne, formaggio e yoghurt
  • verdure (meglio carote crude e patate) e frutta fresca (banane e mele su tutti)

Alimenti da assumere con moderazione

Cibi che favoriscono la produzione di cattivi odori e la formazione di gas, quali aglio, uova, cipolla, porro, legumi, spezie, birra, bevande gassate, super alcolici, cetrioli, fagioli e cavoli.

Suggerimenti in caso di ileostomia

Alimenti consigliati:

  • pane, pasta, riso
  • pesce cotto al vapore, carni bianche (preferisci la cottura dei cibi che richiedono il minor utilizzo di grassi: alla griglia, al forno, al vapore)
  • frutta e verdura (meglio se centrifugate ed eventualmente filtrate, per facilitarne l’assorbimento ed evitare l’introduzione di fibre)

Alimenti da consumare con moderazione:

  • gelati e vino (in misura massima di 250 cc.)
  • cerca di ridurre il consumo di grassi animali troppo cotti, cibi fritti, panna, cioccolato, carni grasse, alcuni salumi (lardo e simili), formaggi e pesci grassi ed affumicati
  • evita di assumere cibi troppo caldi o troppo freddi

Suggerimenti in caso di urostomia

Cibi consigliati:

  • pane, pasta, riso, cereali
  • pesce, carne, uova, formaggio, latte o yogurt
  • verdure e frutta (agrumi e frutti di bosco in particolare)

Alimenti da assumere con moderazione:

Alcuni cibi favoriscono l’acidità delle urine, come pesce, uova, formaggi, insaccati, acciughe, asparagi, cipolle, peperoni, cavolfiore e broccoli

Contatta lo stomaterapista Giacomo Ferrarelli

Azienda ASL di Latina

Ospedale Santa Maria Goretti

Via Antonio Canova, 04100 Latina

E-mail: ferrarelligiacomo@libero.it

Richiedi campioni gratuiti

Registrati per conoscere tutti i servizi e i prodotti a disposizione ed essere aggiornato sulle ultime novità
Iscriviti ora al Programma me+ X

Server: UmbMastr